EPILOGHI «Le cose che non esplodono: vengon meno, sbiadiscono, come il sole sbiadisce dalla carne, come la schiuma esala nella sabbia, anche il fulmineo lampo dell’amore non ha un epilogo tonante, muore invece con un suono di fiori che sbiadiscono come fa la carne sotto la pietra pomice sudante, tutto concorre a dare questa forma finché restiamo soli col silenzio che circonda la testa di Beethoven. (Derek Walcott) Amore invisibile «Tramonti che non abbiamo visto, albe che non verranno, alle soglie di tutti gli inizi nessuno si presenterà perchè nessuno li ha potuti scorgere, pur esistendo, lì, aspettavano nel futuro che è andato perduto. Eppure la gioia trova i suoi lidi, sempre, trova le sue case, più proprie»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *