Eh sì, sono trascorsi nove anni da quando ho lasciato la Casa Gialla… È passato molto tempo e ora sono un uomo, un uomo con la barba pungente su quelle che erano le morbide guance di un bambino. Ieri ho attraversato di nuovo quel portone e mi sono rivisto nella prima volta in cui l’ho varcato, con la cartella sulle spalle, pronto ad imparare molte cose e con un po’ di timore verso quel luogo che sarebbe poi diventato una seconda casa per me. La Casa Gialla l’ho trovata cambiata, ora ad esempio è munita di LIM, ma la sua anima è rimasta la stessa di allora: una scuola di educazione ed una famiglia pronta ad accogliere tutti a braccia aperte. Un saluto ed un ringraziamento verso tutte le suore e i docenti, in particolare a suor Fiorangela e alla maestra Stefania, per avermi insegnato non soltanto nozioni di scuola, ma anche i valori della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *