La Casa Gialla chiede tanto,la Casa gialla dà tanto. Inizio con questo pensiero, perchè sono sicurissimo che chiunque di noi abbia pensato quasi da subito che questa famosa Casa Gialla corre tanto,chiede tanto, durante tutto il percorso scolastico, ai suoi alunni ma anche ai genitori. Sul fatto che però in cambio dia tanto lo si capisce purtroppo sul traguardo finale, quando ormai il sommergibile giallo è arrivato in porto. La sera dello spettacolo finale si è respirata tutta la magia che che la nostra Casa Gialla ha saputo trasmetterci in questi cinque anni. Io alla fine non ce l’ho fatta… ho cercato di resistere, di non farmi coinvolgere. Ma visto che già in più di una occasione ero riuscito a trattenermi, vedendo i bambini piangere,le maestre piangere,i genitori piangere (anche chi fino a poche ore prima sembrava impassibile e distaccato) sono crollato. E’ stata un esperienza indimenticabile, cinque anni lunghi, difficili, impegnativi… correggo molto impegnativi, gioiosi, emozionanti e anche un po’ litigiosi (gestione familiare) Un mix di tutte queste cose. Il risultato però è che i nostri bambini e noi genitori non siamo più quelli di cinque anni fa. Siamo cresciuti, siamo migliorati e il merito è anche suo, Suora Magica, e del suo progetto di vita chiamato Casa Gialla. Non è un addio, anche perchè come dice sempre lei, il portone della Casa Gialla resterà sempre aperto. E sicuramente molti di noi verranno ancora a bussare in futuro. Che il Signore la protegga, il lavoro straordinario che da tanti anni porta avanti con impegno e dedizione è sotto gli occhi di tutti. Anche ieri sera nel nostro ultimo incontro se ne è avuta la dimostrazione. Poi è normale che non tutti riescano ad esprimere con fatti o parole la propria gratitudine. La abbraccio forte e le dico un’ultima cosa…. La Casa Gialla occuperà sempre un posto speciale nel nostro cuore, un posticino dove si custodiscono i ricordi più belli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *